Notizie e aggiornamenti dal mondo immobiliare
Fonte Idealista - I valori immobiliari in Italia scendono ancora a ritmo lento ma costante segnando un’ulteriore battuta d’arresto a ottobre. Dopo il calo dello 0,8% del mese scorso, il prezzo medio delle abitazioni si attesta a 1.759 euro/m2. La variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso è negativa e pari a -3,8%. I prezzi delle case si confermano in fase recessiva, ma le grandi città del centro-nord vanno verso la stabilizzazione dei valori e i mercati più dinamici hanno invertito la rotta, come attestano i dati di Milano (5,2%), Firenze (2%), Bologna (1,5%) e Roma (0,4%). Regioni - Sono 12 su 21 le macrozone interessate dai ribassi questo mese, guidate dalle regioni del sud - Basilicata (-6%) e Campania…
SIAMO CHIUSI PER FERIE DAL 4 AGOSTO AL 26 AGOSTO PER LA SPETTABILE CLIENTELA: SE VI FA PIACERE POTETE CONTINUARE A CONTATTARCI ATTRAVERSO IL NOSTRO SITO INTERNET WWW.FINASSICENTER.IT- OPPURE TRAMITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK ALL'INDIRIZZO https://www.facebook.com/finassicenter (FATE COPIA E INCOLLA DEL LINK) O ALLA NOSTRA MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - O CHIAMANDO AL 0818123376 LASCIATE UN VS MESSAGGIO CON UN VS RECAPITO. VI AUGURIAMO BUONE VACANZE! STAFF FINASSICENTER IMM.RE AVERSA
La tassa sui servizi indivisibili è destinata a finanziare i costi della manutenzione del verde pubblico e delle strade comunali, l’arredo urbano, l’illuminazione pubblica e l’attività della polizia locale. Insieme all’Imu e alla Tari costituisce la Iuc, l’Imposta Unica Comunale, entrata in vigore nel 2014. Il 18 giugno è scaduto il termine ultimo per versare l'acconto 2018, ma cosa fare se la Tasi è stata pagata per errore o se si è versato più del dovuto? La Tasi si calcola rivalutando la rendita catastale del 5% e moltiplicandola per il coefficiente in base alla categoria dell’immobile, dopodiché si applica l’aliquota Tasi decisa dal Comune in cui l’immobile è ubicato. Il versamento deve essere effettuato mediante modello F24 dell’Agenzia delle Entrate,…
Siamo felici solo quando i nostri clienti lo sono. Offrire alla nostra clientela la massima assistenza tesa all’acquisto, o alla vendita di una casa, è prioritario. Un percorso lungo, a volte tortuoso e non sempre è facile. Ecco, dopo oltre 30 anni di esperienza maturata nel settore, possiamo confermare che con noi i risultati arrivano e la realizzazione di un sogno, quale potrebbe essere l’acquisto di una casa diviene realtà. Tra i molteplici servizi che offriamo anche, e soprattutto, la ricerca di un mutuo alle condizioni migliori, anche questa non è una cosa semplice. Ecco perché, assieme ai nostri clienti ci adoperiamo nel cercare un mutuo alle condizioni migliori recandoci direttamente nei migliori Istituti di credito. Inoltre, una sezione news…
Cos'è l'attestato di prestazione energetica (Ape)? Come si ottiene? Chi lo redige? A queste e altre domande risponde il vademecum per il cittadino appena pubblicato dall'Enea. Una semplice guida per chiarire tutti i dubbi riguardanti la certificazione energetica degli edifici, che da ottobre 2015 ha un formato standard per tutto il territorio nazionale. Vediamo alcune delle domande contenute nel vademecum dell'Enea L’Attestato di Prestazione Energetica (APE, o anche, comunemente, "certificato energetico") è un documento che attesta la prestazione e la classe energetica di un immobile e indica gli interventi migliorativi più convenienti. Attraverso l’APE il cittadino viene a conoscenza di caratteristiche quali il fabbisogno energetico dell’edificio o dell’unità edilizia, la qualità energetica del fabbricato, le emissioni di anidride carbonica e…
La casa di proprietà spesso è un miraggio, ma prima di perdere le speranze chi desidera acquistare un immobile deve analizzare con attenzione le diverse agevolazioni fiscali, soprattutto se si tratta di una prima abitazione. E non solo. Vediamo le varie possibilità offerte dalla legge che consentono di comprare una casa con i benefici previsti dal Fisco. Bonus prima casa – L’acquisto della prima casa consente un’agevolazione fiscale piuttosto vantaggiosa. Comprando una prima casa, se si compra da un privato, si paga un imposta di registro pari al 2% (anziché al 9%) sul valore catastale; se si compra da un costruttore (ossia un’impresa con vendita soggetta a Iva), si paga un’Iva pari al 4% (anziché al 10% o al 22%…
L’Agenzia immobiliare ha diritto a ottenere il pagamento della provvigione se il proprio cliente ha firmato il cosiddetto «preliminare del preliminare» ossia una generica lettera di accettazione della proposta di acquisto, così dichiarando di voler procedere al passo successivo, ossia alla firma del compromesso (il cosiddetto «preliminare»). Questo perché, a seguito della sentenza delle Sezioni Unite del 2015, è valido il cosiddetto preliminare del preliminare. Lo ha chiarito la Cassazione con una recente sentenza . La vicenda attiene a una controversia tra un privato e un’agenzia immobiliare. Quest’ultima aveva fatto firmare al proprio cliente una proposta di acquisto di un immobile con cui questi si impegnava a firmare, successivamente, con il venditore, il contratto preliminare vero e proprio (quello che…
Nell’area euro prosegue la ripresa dei prezzi delle case, ma l’andamento è differente tra i vari Paesi. In particolare, in Italia la crescita media rimane negativa. A dirlo il recente Bollettino economico della Bce nella parte intitolata “Andamenti recenti dei prezzi degli immobili residenziali nell’area dell’euro”. Nel II trimestre 2016 il tasso di crescita annuale dei prezzi delle case nell’area dell’euro è stato pari al 3% La Banca centrale europea ha spiegato che “la fase di ripresa dei prezzi delle abitazioni nell’area dell’euro è proseguita nella prima metà dell’anno”. Nel dettaglio, “stando all’indicatore aggregato dei prezzi degli immobili residenziali della Bce, nel secondo trimestre del 2016 il tasso di crescita annuale dei prezzi delle abitazioni nell’area dell’euro è stato pari…
Diritti e doveri. Sono questi i due punti cardine del contratto di affitto. Proprietario e inquilino i protagonisti. Ma vediamo, nel dettaglio, quali sono i possibili rischi che una locazione comporta e in che modo entrambe le parti possono tutelarsi. Doveri proprietario e inquilino - Proprietario – Il locatore ha il principale obbligo di consegnare all’affittuario una casa abitabile e in buono stato, provvedendo alle riparazioni e alle ristrutturazioni necessarie e alle opere di manutenzione straordinaria (per esempio, il rifacimento del tetto, la sostituzione dei vecchi infissi o della caldaia). Inquilino : Il conduttore deve impegnarsi a pagare il corrispettivo periodico secondo le modalità e i tempi pattuiti, facendosi, inoltre, carico della manutenzione ordinaria e restituendo, alla scadenza del contratto,…
Lo stato di rischio del patrimonio abitativo italiano: più di 3 milioni di famiglie denunciano danni strutturali. E’ una situazione allarmante quella tratteggiata dal Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati nel documento “Italia casa sicura”, con cui si ritiene importante intervenire con l’introduzione in via obbligatoria del Fascicolo del fabbricato per prevenire i rischi e attuare un’operazione di messa in sicurezza degli immobili. Il Cnpi ha ricordato che secondo l’Istat 3 milioni e 248mila famiglie vivono in abitazioni con strutture danneggiate al proprio interno, come tetti, pavimenti, muri o finestre. Un numero elevato, pari al 13,2% del totale delle famiglie. Nel documento viene evidenziato che la vetustà degli immobili costituisce un elemento importante che, pur non…
Il d.l. 69/2013 (cd Decreto del Fare) ha introdotto il divieto di pignoramento sulla prima casa da parte di Equitalia. Ma questo non esclude che il debitore possa comunque procedere all'iscrizione di un'ipoteca sull'immobile in questione, come chiarito dalla sentenza n.340/2016 della CTP di Reggio Emilia. Ipoteca prima casa Equitalia 2016 Prima di tutto bisogna chiarire che la normativa prevede che se il debito con Equitalia è inferiore a 20mila euro, l'ente non può iscrivere ipoteca né procedere al pignoramento dell'immobile. Ma questo vale in presenza di determinate condizioni: l'abitazione deve essere l'unica in proprietà del contribuente, non deve rientrare nella categoria di lusso, deve avere destinazione catastale abitativa, il proprietario deve risiedere anagraficamente nell'immobile. Per debiti superiori ai 20.000…

Come si recede da un contratto di affitto?

Mercoledì, 07 Settembre 2016
L’inquilino può recedere anticipatamente dall’affitto per gravi ragioni (cosiddetto recesso legale) ed eventuali condizioni consentite nel contratto di affitto(cosiddetto recesso convenzionale). In entrambi i casi, l’inquilino deve dare comunicazione della volontà di recesso al padrone di casa almeno 6 mesi prima della data in cui il recesso deve avere esecuzione. Lo dovrà fare per iscritto, preferibilmente con raccomandata a.r. o con posta elettronica certificata. La legge consente al conduttore di recedere in qualsiasi momento quando ricorrono gravi motivi con un preavviso di almeno 6 mesi, da comunicarsi con lettera raccomandata. Sono da considerare gravi quei motivi che siano: estranei alla volontà dell’inquilino, imprevedibili e successivi alla al momento della firma del contratto, tali da rendere impossibile o gravosa la sua…
La Rampa notiziario on-line - ha incontrato, il Rag Donato Liotto, Ammistratore della società Finassicenter Immobiliare di Aversa, azienda leader nel campo delle mediazioni da oltre trent’anni e, con lui, abbiamo scambiato “quattro chiacchiere” in merito il mercato degli immobili e non solo? “Il mercato immobiliare, per lunghi periodi è stato molto negativo e, questo, sicuramente dovuto alla profonda crisi economica, la quale, ha fatto si che, molti acquirenti e venditori si “raffreddassero” vale a dire: rinunciare a comprare o vendere casa. Il “rischio” di fare un acquisto a prezzi sballati, o, la convinzione di svendere il proprio immobile erano alti, poi, mettiamoci il mercato dei mutui che, negli anni scorsi, era troppo esoso, e va detto: anche le banche…
Le agevolazioni sulla prima casa si possono ottenere anche quando solo uno dei due coniugi è residente nel Comune dove l’abitazione è ubicata. Via libera dunque al bonus anche nel caso in cui i due abbiano residenza diversa. A dirlo la Corte di Cassazione con la sentenza n. 13334 del 28 giugno 2016. La Cassazione ha così accolto il ricorso di una coppia che si era precedentemente vista revocare i benefici sull’immobile dalla Commissione Tributaria. Sul fronte delle agevolazioni fiscali prima casa tra coniugi, non conta che solo il marito o solo la moglie abbia trasferito, nei 18 mesi successivi all’acquisto, la propria residenza. Ciò che davvero rileva è che sia stato dichiarato che nel predetto immobile la famiglia abbia…
Pagina 1 di 3

CERCA UN IMMOBILE

Tipologia













Range prezzo

Superficie

Locali / Vani

Box / Garage

Codice

Proposte immobiliari Aversa e Agro aversano
Vendi la tua casa ad Aversa e nell'Agro aversano
Terreni edificabili Aversa e Agro aversano
Logo Finassi CenterFinassi Center Immobiliare | Viale Europa 303 | Aversa (CE)
Telefono: 081.812.3376 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Web agency Net Enjoy IT Service